Dopo l'eliminazione dalla Champions League della Roma, a Trigoria è il giorno delle decisioni. In caso di esonero di Di Francesco, che a Trigoria dirige regolarmente l'allenamento, erano due i nomi più gettonati dei potenziali "traghettatori": Ranieri e Donadoni. Il secondo, però, ha voluto smentire il tutto. 

Queste le parole dell'ex allenatore di Bologna e Parma, nonché Ct della Nazionale, all'Ansa: "Sono onorato di essere accostato alla Roma ma, contrariamente a quanto leggo dagli Stati Uniti, non ho avuto nessun contatto col club giallorosso. E' una informazione che non corrisponde al vero perchè io non ho sentito nessuno. In ogni caso, pur essendo onorato dell'accostamento, per il mio modo di lavorare non sarei disponibile ad un incarico di breve termine".