Qui Trigoria

La Roma si cura in vista del Betis: Dybala non preoccupa

Stamattina la ripresa degli allenamenti in vista dell’impegno europeo. Giornata di valutazione per Pellegrini, dolorante anche lui al termine della vittoria di San Siro

Paulo Dybala

Paulo Dybala (As Roma via Getty Images)

03 Ottobre 2022 - 07:00

Poco ma meritatissimo riposo. Dopo la storica rimonta a San Siro contro l’Inter la Roma ieri non si è allenata e comincerà soltanto oggi a lavorare in vista di una delle due sfide chiave per il girone di Europa League contro il Real Betis. Una giornata che Pellegrini e Ibañez, tra gli altri, hanno approfittato per stare in famiglia (il capitano è andato a pranzo sul lungomare di Ostia), mentre Smalling, la compagna e il figlio hanno fatto visita agli animali del “Rifugio Hope” di Castel Sant’Elia nel Lazio, come testimoniato dalla pagina Instagram dello stesso rifugio («Siete sempre i benvenuti», hanno scritto). Matic è andato a spasso per la Capitale, mentre Abraham ha festeggiato il suo 25º compleanno con la fidanzata Leah oltre a rispondere agli innumerevoli messaggi di auguri ricevuti sui social. Il centravanti giallorosso è uno dei principali candidati per partire in campo dal primo minuto allo Stadio Olimpico contro gli spagnoli allenati da Pellegrini (Manuel, si intende), visto che a San Siro non è partito da titolare, con Mou che ha schierato il tridente “leggero” senza una punta di ruolo.

Oggi lo staff giallorosso farà delle valutazioni per capire quali siano le reali condizioni di Lorenzo Pellegrini, che ha avvertito un lieve e non preoccupante fastidio che lo ha portato a essere sostituito nella ripresa contro i nerazzurri. Vista l’importanza della gara contro il Betis, c’è da scommettere che, se il 7 sarà al meglio, il tecnico non vorrà fare a meno di lui e lo stesso discorso vale anche per Paulo Dybala. La sua sostituzione a San Siro, arrivata dopo un’ora di gioco e un gol pesantissimo, era programmata ma comunque l’argentino si è messo svariate borse del ghiaccio sulle gambe una volte sedutosi in panchina. Nulla di preoccupante, anche nel suo caso e dovrebbe essere nuovamente al 100% per l’Europa League. Uno che potrebbe a Milano non ha giocato e si candida dunque come risorsa fondamentale per il prossimo impegno è Nicola Zalewski, che è un’alternativa per entrambe le fasce e quindi potrebbe andare a dare un po’ di respiro a Spinazzola continuando con l’alternanza o magari venendo adattato sulla destra al posto di Celik. Dopo aver smaltito una lesione muscolare, lavora col gruppo dalla scorsa settimana anche Marash Kumbulla che potrebbe dunque riavviare le rotazioni tra i centrali di difesa. Saranno giorni importanti prima di una sfida chiave per vincere il girone: si riparte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tags: