AS Roma

Esports, beffa Monaco e giallorossi contro il Celtic nella finalina

Urma e Gagliardo sono stati sconfitti da Usmakabyle e Nekza grazie alla fortuna e al kickoff glitch. La sfida con gli scozzesi comincia alle 13.15

FElix Afena-Gyan al momento del gol del momentaneo 1-1 tra Urma43 e Usmakabyle (Konami Digital Entertainment)

FElix Afena-Gyan al momento del gol del momentaneo 1-1 tra Urma43 e Usmakabyle (Konami Digital Entertainment)

PUBBLICATO DA Valerio Bertolelli
26 Giugno 2022 - 10:42

Tanta resilienza, tanta voglia di lottare fino alla fine e rincorrere una vittoria che purtroppo non è arrivata, ma anche tanta rabbia per un risultato che si è messo di traverso per colpa della sfortuna. Sempre lei, che ci vede benissimo a differenza della sorella, ieri pomeriggio ha fatto uno sgambetto alla Roma Esports che ieri intorno alle 17 ha giocato la semifinale della eFootball Championship Pro contro il Monaco. Purtroppo il risultato è stato tutt'altro che positivo per Urma e compagni, che si sono dovuti arrendere a Usmakabyle e Nekza che, con due partite e parecchia fortuna, sono riusciti ad assicurarsi il biglietto per la finale.

La seconda partita è stata senza dubbio quella più interessante e in cui la Roma ha accarezzato la possibilità di rientrare in partita e giocarsi tutto all'ultimo match. Le regole del Knockout Stage, infatti, erano diverse da quelle del Group Stage: le partite dovevano essere disputate al meglio di tre. Questo significa che in caso di due vittorie di fila la terza sfida non si sarebbe giocata, come è successo a NGU_Stiffler che non ha avuto modo di dimostrare tutto il suo grande talento. La beffa è arrivata proprio nella gara decisiva, quella tra Urma e Usmakabyle, finita 2-1 per il francese. A dare un grande aiuto del cinque volte campione del mondo è stato il kickoff glitch, ovvero il solito problema per cui chi batte è avvantaggiato e ha più possibilità di fare gol nei primi momenti della gara. È bastato un giro di orologio, infatti, perché i monegaschi passassero in vantaggio, circa 6 secondi nella vita reale. La rete, però, non ha abbattuto Urma che ha cercato di tenere testa con il suo solito gioco rapido. Il momentaneo 1-1 arriva al 39' con Adrian che trova la rete dopo un bel duetto rapido di Abraham e Felix che insacca il perfetto Nubel. Al 65', infine, arriva il 2-1 beffardo di Usmakabyle, che al terzo tiro in porta della gara trova il raddoppio con Ben Yedder lanciato in velocità.

Anche Gagliardo nel primo match si è scontrato con la fortuna del Monaco, con Nekza che è stato salvato dal portiere in diverse occasioni. Il francese, che ha puntato tutto sulla velocità degli attaccanti e sui filtranti, è riuscito a vincere 4-2 sul giallorosso, andato all'arrembaggio per cercare il pari.

Nell'altra semifinale il Bayern Monaco è riuscito a battere il Celtic in un triplo scontro in cui Alex_ Alguacil e FCB_Jose hanno calato entrambi il 2-1. Lotfi, invece, ha trionfato con lo stesso punteggio su Mestre, il peggiore tra i giocatori del club bavarese. Oggi alle 13.15 ci sarà la finalina per terzo e quarto posto con la Roma che affronta gli scozzesi. Come lo scorso anno, i giallorossi possono cercare di conquistare la medaglia di bronzo. Alle 14.30, invece, andrà in scena la finale tra Bayern e Monaco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONSIGLIATI