Marco Baroni, allenatore del Frosinone, ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine della sfida vinta 2-3 dalla Roma.

Baroni a Dazn

Cosa rimane di questa partita?
"C'è delusione cocente, quando giochi cosi contro una squadra importante come la Roma, con vigore e propositività dispiace. Ai ragazzi ho detto che dobbiamo veramente mettere testa sul lavoro. Non basta quello che stiamo facendo, bisogna fare di più. Alcuni momenti vanno gestiti in maniera diversa. Dopo il vantaggio abbiamo gestito bene la palla, dopo il pari un attimo di smarrimento. Tante piccole cose da sistemare. Rimane una prestazione importante dove la squadra ha cercato continuamente il gioco, ma non è sufficiente e c'è da fare di più".

Baroni a Sky

La squadra gioca differentemente da quello che raccontano i numeri. Perché?
"Stiamo cercando di dare una svolta insieme ai ragazzi. Cerchiamo di aggredire l'avversario e non solo difenderci. Oggi la squadra ha fatto una partita importante sotto tutti i punti di vista. Sul pari c'è stato un attimo in cui la squadra doveva rifiatare invece abbiamo preso un gol in contropiede. Peccato per il finale perché la squadra aveva dimostrato di meritare quel risultato".

Trotta ha avuto la palla del 3-2. Cosa ha pensato?
"La squadra ci credeva. C'è stata questa grande parata però rimane il rammarico perché dovevamo stare più attenti nella gestione di questo pallone. Occorre quel passettino in più che in questo momento dobbiamo assolutamente fare. Dobbiamo tornare a lavorare e a preparare la prossima partita. La prestazione è invitante però abbiamo bisogno di risultati".

La parola d'ordine dopo oggi? Vi difenderete?
"Dobbiamo cercare di proporre calcio e non di difenderci bassi. Dobbiamo essere più attenti perché oggi c'è stata qualche disattenzione individuale ma ci sono momenti della gara in cui una squadra in lotta per la salvezza non deve prendere gol. Quando spendi tanto viene a mancare la lucidità ma era un risultato che ti eri conquistato sul campo e ci voleva più attenzione".

Perché secondo te si è perso quella palla all'ultimo?
Sono d'accordo. Hai centrato l'analisi. Un po' di inesperienza ma ci sono momenti come quelli in cui la palla deve essere allontanata. Abbiamo ancora qualche giocatore un pochino troppo alto. I ragazzi avevano speso tanto ma proprio in quei momenti devi alzare l'attenzione. La Roma ha gestito in maniera straordinaria quel pallone ma le qualità della roma le conoscevamo. Quei momenti sono troppo importanti per sbagliare. Se vogliamo uscire da questa situazione dobbiamo fare dei punti. La bella prestazione mi soddisfa fino ad un certo punto".