Prima del calcio d'inizio di Juventus-Roma, il general manager della Roma Tiago Pinto ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Dazn

Su Mourinho.
"Abbiamo preso Mourinho per vincere tutte le partite. Alla fine però anche oggi la vittoria vale tre punti come contro l'Empoli o l'Udinese. Un allenatore come Mourinho è normale che la Roma sia più forte anche per lui".

Si aspetta una Roma diversa contro le big? Villar ai margini. Andrete su centrocampisti a gennaio?
"Questo è un ciclo duro di partite, lo sappiamo, ma non possiamo dividere le partite con le big dalle altre. Non possiamo nascondere che l'anno scorso ne abbiamo vinta solo una contro le grandi. Non possiamo mettere troppa pressione però perché sono tre punti. Su Villar: settimane fa si parlava di Darboe e Diawara, ora di lui. È una lunga stagione, una squadra termina in modo diverso da come inizia. Gonzalo è un bravo professionista che ha dimostrato in passato di essere un bravo calciatore".

Abraham recuperato, ma si era fatto male in nazionale.

"Le soste caricano i giocatori perché loro sono felici di andare in nazionale, per me è un problema di cuore. Facendo una battuta possiamo dire che noi paghiamo gli stipendi dei calciatori ma loro giocano più partite in Nazionale. Questa è una battuta ma è vero. È eccessivo giocare così tante gare in così poco tempo".