Il numero 8 della Roma, Diego Perotti, ha rilasciato alcune dichiarazioni a El Intransigente.

Ecco le sue dichiarazioni:

"Burdisso? È una persona seria, onesta e sincera, uno dei pochi che c'è nel calcio. Non ho dubbi che avrà successo. Ho avuto la fortuna di stare con lui un anno e mezzo (al Genoa ndr), è stato un capitano e un compagno tra i migliori che il calcio mi potesse dare. È stato tra quelli che mi ha aiutato di più nei momenti difficili. Mi ha insegnato tantissimo, gli sarò eternamente grato. La finale di Copa Libertadores tra Boca Juniors e River Plate? Sarebbe stato un finale triste, ma avrei assegnato la coppa al Boca. Quello che la Conmebol ha fatto è stato una vergogna. Anche quello che è successo è stato vergognoso, ma purtroppo è successo. Giusto che ci sia passione e ansia, ma non questo livello di violenza. Non mi aspettavo vincesse il River, credevo che il Boca riuscisse a sfruttare la spinta psicologica. È il bello del calcio".