«Vogliamo dare il massimo all'Olimpico. La prova fatta all'andata in Turchia è stata una grande dimostrazione della squadra che siamo, faremo di tutto per passare». Questa la determinazione dimostrata in conferenza da Marek Hamsik, grande ex del Napoli e avversario della Roma di Mourinho in Conference League. Il centrocampista del Trabzonspor, alla vigilia del playoff di ritorno, si è presentato in sala stampa insieme al suo tecnico Abdullah Avci, per rispondere alle domande dei cronisti presenti prima dell'allenamento di rifinitura. «La partita d'andata è stato dura per entrambe le squadre - ha proseguito lo slovacco -. Sia loro che noi abbiamo giocato fino alla fine, senza tirarci indietro. La Roma ha vinto con un calcio d'angolo. Anche se abbiamo perso, i nostri tifosi ci hanno acclamato a fine partita». Insieme a lui, come detto, anche Avci, che sembra esser d'accordo con l'analisi della gara di giovedì scorso fatta da Hamsik: «La partita d'andata è stata molto equilibrata, per larghi tratti abbiamo giocato anche meglio. Il risultato finale è stato deciso da alcuni dettagli. Abbiamo analizzato alcuni errori commessi. Sono fiducioso, daremo tutto e spero in una serata felice». L'allenatore potrà contare su tutti i titolari, ma non ancora su Denswil. Il difensore centrale arrivato qualche giorno fa dal Bologna, infatti, non è stato ancora inserito nella lista Uefa e non ha raggiunto la Capitale con il resto dei compagni. Possibile chance per Cornelius, autore del gol del momentaneo pareggio all'andata e partito dalla panchina anche lunedì contro il Sivasspor.