Si avvicina il debutto di José Mourinho in campionato sulla panchina della Roma. Il tecnico portoghese questa sera contro la Fiorentina cercherà la prima vittoria nella gara d'esordio nel campionato italiano: non aveva conquistato i tre punti nel 2008-09 e 2009-10, gli unici due passati in Italia fino ad ora, quando era sulla panchina dell'Inter. In entrambe le occasioni le gare finirono 1-1 contro Samp e Bari. Sono due dei sei pareggi dello Special One al suo debutto in campionato, come era successo nel 2001-02, 0-0 in casa del Braga sulla panchina del Leira, nel 2002-03, quando il suo Porto venne fermato sul 2-2 dal Belenenses, e come sarebbe successo nel 2010-11, nel debutto in Liga sulla panchina del Real Madrid (0-0 in casa del Maiorca), nel 2012-13, sempre alla guida dei Blancos (1-1 al Santiago Bernabeu contro il Valencia) e nel 2015-16, sulla panchina del Chelsea, quando a Stamford Bridge finì 2-2 contro lo Swansea.

Soltanto due ko in oltre 20 anni

Alfa e Omega. Mourinho ha perso solamente due partite al debutto in campionato su una panchina: una volta all'esordio e l'altra la scorsa stagione. Nel 2000, subentrato alla guida del Benfica, esordì con un ko per 1-0 sul campo del Boavista, mentre nella prima giornata della Premier League 2020-21 il suo Tottenham è stato sconfitto 1-0 in casa dall'Everton. Sono state ben quattordici, invece, le vittorie dell'allenatore portoghese, a partire dall'aprile 2001 quando, subentrato sulla panchina del Leira, ottenne un 2-0 in casa ai danni dello Sporting Lisbona. Due vittorie con il Porto, nel gennaio 2002 (2-1 sul Maritimo, di nuovo da subentrato a stagione in corso) e nella prima del campionato 2003-04 (2-0 sul Braga). Poi José cambia Paese, ma continua comunque nel suo filotto di vittorie: nei quattro anni trascorsi al Chelsea, dal 2004 al 2008, sono arrivate quattro vittorie: 1-0 contro il Manchester United, 1-0 in casa del Wigan, 3-0 sul Manchester City e 3-2 contro il Birmingham. In Spagna, invece, dove ha allenato dal 2010 al 2013, oltre ai due pareggi presi in esame precedentemente è arrivata anche la vittoria per 6-0 in trasferta contro il Saragozza al debutto nella Liga 2011-12. Due vittorie su tre anche nella seconda avventura al Chelsea, nel 2013-14 (2-0 sull Hull City) e nella stagione seguente (3-1 in casa del Burnley). La serie di vittorie di Mou si chiude con le quattro consecutive tra il 2016 e il 2019, divise tra Manchester United (3-1 in casa del Bournemouth, 4-0 al West Ham, 2-1 contro il Leicester) e Tottenham (da subentrato, 3-2 in casa del West Ham).