Il progetto di una SuperLega è durato poco, ma è bastato per far arrabbiare molti tifosi, tra cui anche quelli delle squadre coinvolte. Anche i sostenitori del Manchester United, uno dei dodici club che avevano firmato l'accordo e prossimo avversario della Roma nelle semifinali di Europa League, si sono espressi negativamente riguardo alla prospettiva della competizione, tanto da portare il proprietario dei Red Devils, Joel Glazer, a scrivere una lettera di scuse indirizzata ai propri tifosi. Di seguito, il testo della lettera pubblicata sul sito ufficiale del Manchester United: 

"A tutti i tifosi del Manchester United, negli ultimi giorni abbiamo assistito alla fantastica passione che il calcio può generare e alla profonda lealtà che i nostri tifosi hanno vero il nostro meraviglioso club. Avete espresso molto chiaramente la vostra opposizione alla SuperLega e noi vi abbiamo ascoltato. Abbiamo sbagliato e abbiamo voluto dimostrare di poter sistemare le cose. Sebbene le ferite siano aperte e capisca che servirà tempo per rimarginarle, sono personalmente impegnato nel ricostruire la fiducia con i nostri tifosi, imparando dai messaggi che avete inviato con grande convinzione. Continuiamo a credere che il calcio europeo debba diventare più sostenibile nel lungo periodo, ma accettiamo l'idea che la SuperLega non era la strada giusta per arrivarci. Nel tentativo di creare delle fondamenta più stabili per il gioco, abbiamo fallito nel mostrare abbastanza rispetto per le sue tradizioni profondamente radicate - promozioni, retrocessioni, piramide del calcio - e per questo ci scusiamo. Questo è il più grande club al mondo e ci scusiamo senza riserve per i disordini causati nei giorni scorsi. È importante per noi rimediare. Abbiamo anche capito la necessità di una migliore comunicazione con tutti voi, nostri tifosi, perché sempre sarete il cuore di questo club.

Joel Glazer".