Rientrato solamente in serata a Madrid, Florentino Perez ha affidato al suo braccio destro José Angel Sanchez il compito di stabilire i primi contatti con Luka Modric, allenatosi regolarmente in gruppo nonostante il corteggiamento dell'Inter. Il Real ha continuato a lanciare messaggi social sul futuro del centrocampista croato, pubblicando il video del suo primo giorno di precampionato su twitter e instagram, ma non si è limitato a questo. Dopo la seduta mattutina, infatti, il regista trentatreenne ha incontrato il Direttore Generale dei Blancos, registrando la posizione del club, un secco no alla cessione.

Patto vincolato

Come detto, tra le parti in causa non esiste un accordo simile a quello che ha consentito a Cristiano Ronaldo di partire ignorando la clausola da un miliardo di euro (sembra che il patto con Modric valga solo per paesi extra europei) e se vorrà davvero vestirsi di nerazzurro, l'ex Tottenham dovrà mettere in scena un'opera di convincimento importante durante l'imminente incontro con Perez, in programma venerdì. Secondo le ultime indiscrezioni, il Real sarebbe pronto a pareggiare l'offerta interista da 10 milioni a stagione. Ore febbrili anche in casa Milan, dove si respira ottimismo sul fronte Bakayoko. Oggi c'è stato un incontro tra Leonardo, Maldini, il fratello del centrocampista e Federico Pastorello. I rossoneri provano a chiudere per un prestito con diritto di riscatto a 35 milioni di euro.