Tempo scaduto. La clausola rescissoria da 110 milioni di euro presente sul contratto di Mauro Icardi e valida dal 1° luglio è decaduta ieri. Nonostante le consuete e numerose voci di mercato, alimentate anche dall'iperattività social di Wanda Nara, moglie e agente dell'attaccante, nessuna big europea ha deciso di attivare la clausola. Ora chi vorrà l'argentino dovrà sedersi al tavolo con l'Inter, anche se la prima trattativa che dovranno affrontare i nerazzurri sarà con ogni probabilità quella relativa al rinnovo dell'argentino. Attualmente in scadenza a giugno 2021 e con un ingaggio da 5,5 milioni di euro a stagione, il venticinquenne è partito da una richiesta di 8 milioni e un punto d'incontro potrebbe essere trovato a quota 7. Allo studio anche l'inserimento di una clausola rescissoria più alta, valida solo per l'estero come la precedente, anche se, come sempre in questi casi, la sua entità dipenderà molto da quanto il club riuscirà ad accontentare le richieste economiche avanzate dal calciatore.

Dopo Eder, venduto nei giorni scorsi per 5 milioni di euro ai cugini dello Jiangsu Suning, la dirigenza milanese sta lavorando anche su altre cessioni. A partire da quella di Joao Mario, in trattative con il Wolverhampton. Finiti nel mirino delle big inglesi, Marcelo Brozovic e Ivan Perisic non dovrebbero muoversi, a men che sulla scrivania di Piero Ausilio non dovessero arrivare assegni da 50 milioni per il primo e di 60-70 per il secondo. Parlando del mercato in entrata, non si sono ancora sbloccate le situazioni Malcom e Vrsaljko, trattenuti da Bordeaux e Atletico Madrid. Per il ruolo di esterno destro tornano dunque in auge le candidature di Matteo Darmian e Davide Zappacosta, ma occhio anche a Meunier, ai ferri corti col Psg. I tentennamenti di Dembélé in mediana hanno suggerito all'Inter di esplorare altri sentieri di mercato che conducono anche a Mateo Kovacic e Leandro Paredes.

Assalto alla Juve

Dopo l'arrivo di CR7, la Juventus deve concentrarsi soprattutto sul mercato in uscita. Nelle ultime ore, il pressing del Psg su Alex Sandro sta diventando sempre più insistente e i media francesi parlano di un accordo già raggiunto con l'esterno brasiliano sulla base di 5 milioni all'anno. Dopo la cessione di Yuri Berchiche, i parigini hanno bisogno di rinforzi sulla fascia sinistra e nei prossimi giorni faranno un'offerta alla Juve, che valuta il calciatore 50 milioni. Più o meno lo stesso prezzo di Gonzalo Higuain, seguito proprio dai francesi e, soprattutto, dal nuovo Chelsea targato Maurizio Sarri, che vuole anche Rugani. Il Borussia Dortmund ha fatto un sondaggio per Mario Mandzukic. Spostandoci a Madrid, Courtois e Hazard potrebbero continuare a giocare insieme, ma con la maglia del Real. Pronto l'assalto al Chelsea con una doppia offerta.