L'agenzia russa Interfax ha riportato le parole del portavoce del Kremlino, Dimitri Peskov, che si è congratulato con la nazionale per il percorso svolto durante i Mondiali di casa. La squadra del commissario tecnico Cherchesov è stata eliminata ai rigori, dopo aver pareggiato nel secondo tempo supplementare con Fernandes il vantaggio croato firmato da Vida, in un'emozionante partita terminata 2-2. 

Il presidente russo Vladimir Putin "è orgoglioso della squadra nazionale di calcio" - ha detto Peskov - "Ha guardato la partita, faceva il tifo per la squadra, abbiamo perso in un bel match: i nostri giocatori sono dei bravi ragazzi, sono degli eroi, hanno dato il massimo, siamo orgogliosi di loro".

Il risultato storico raggiunto dal calcio russo ha emozionato l'intero paese, che ora chiede di non cambiare la guida tecnica e crede nella possibilità di una nuova affermazione nell'Europeo del 2020

Intanto, anche il centrocampista della nazionale Golovin ha rilasciato alcune dichiarazioni, ringraziando il popolo russo per il supporto offerto alla squadra: "In questi giorni siamo stati una cosa sola, per questo abbiamo ottenuto grandi risultati durante questi Mondiali in casa. Grazie a tutti. In quanto sportivo voglio sempre qualcosa di più: ci siamo impegnati senza riserve e abbiamo dato tutto per raggiungere l'obiettivo. È questa la cosa più importante, che ci rende orgogliosi della nostra squadra".