Paolo Dal Pino, presidente della Lega Serie A, ha rilasciato un'intervista al New York Times. Il numero uno della Lega ha parlato del possibile ritorno dei tifosi negli stadi e le opportunità di cambiamento portate dall'emergenza sanitaria:

"Dobbiamo essere prudenti e pazienti - spiega Dal Pino -, ma siamo fiduciosi che se la situazione sanitaria continuerà a migliorare, il graduale ritorno dei tifosi negli stadi sarà una realtà. Forse, in parte, anche nel prossimo mese. Ogni situazione di crisi rappresenta una chance per migliorarci con ogni mezzo. Ci sono molte opportunità da cogliere".

Il presidente della Lega di A poi continua: "Ora c'è più unità di prima. Sono state eliminate dal tavolo molte questioni. Non avere partite, non avere discussioni in cui si criticavano gli arbitri o i giocatori, ha rimosso molta tensione. Il Covid-19 ha cambiato tante cose. Ha modificato il modo in cui le persone interagiscono".

Infine, sugli effetti della pandemia: "L'abbandono della stagione di Serie A avrebbe avuto un forte impatto sul valore sia dei club che dei giocatori. La pandemia ha devastato l'industria, rispetto alla vendita dei biglietti ma anche in tutte le attività legate alle partite, come merchandising e sponsorizzazioni".