Brutta serata per la Lazio che non è stata in grado di difendere il 4-2 dell'andata e il momentaneo vantaggio realizzato da Immobile al 55'. Colpita da un Salisburgo travolgente, la squadra biancoceleste ha perso per 1-4, consegnando la semifinale alla squadra austriaca. Una sconfitta pesante che porta con sé anche un record negativo, una prima volta storica per l'Europa League. Mai fino ad ora, infatti, una squadra era riuscita a segnare tre gol in 4 minuti e 6 secondi come ha fatto il Salisburgo questa sera. Dopo il pari di Dabbur al 56', Haidara (72'), Hwang Hee-Chan (74') e Lainer (76') hanno tramortito le speranze qualificazione della Lazio, rendendola la prima squadra a subire un passivo così largo in così poco tempo.