Da quasi due mesi i campionati sono fermi a causa dell'epidemia di Coronavirus. Ad Alessandro Florenzi, così come a tutti i calciatori, manca il campo. Il calciatore in prestito al Valencia ha pubblicato sul proprio profilo Instagram una foto che ritrae un pallone su un campo di terra, ripercorrendo gli inizi della sua carriera: 

"Il mio sogno l'ho coltivato, pensato, immaginato, dietro ad un container, nascondeva un campetto con la pozzolana e la terra. Graffi, ferite,cicatrici e lui, il mio compagno, era sempre lì! Ora appena sono arrivato in questo posto magico mi è rivenuta in mente la scena di mia madre che mi chiama col fischio dal bar per tornare a casa. Sono passati 20 anni ma ogni volta che vedo palla e terra intorno mi verrà sempre in mente quel posto eterno dove ha avuto inizio la mia storia!!! Torneremo ad emozionarci ancora... E sempre insieme mia cara palla!"