Due giocatori dell' Ascoli di Serse Cosmi, Samuele Parlati e Vincenzo Venditti sono stati aggrediti la scorsa notte, mentre rientravano a casa, da una decina di persone dal volto coperto. Gli aggressori indossavano sciarpe della società ascolana. I due calciatori erano reduci dalla trasferta di Venezia, in cui l'Ascoli, ultimo in Serie B, ha rimediato una sconfitta per 1-0 a causa del rigore realizzato da Alex Geijo. Il primo ad essere stato colpito è stato Parlati, nei pressi della propria abitazione in centro storico. In suo aiuto è subito accorso il compagno di squadra Venditti, che è stato coinvolto poi nel parapiglia. I dieci aggressori hanno rivolto frasi di scherno ai due calciatori, rei, insieme ai compagni di squadra, della pessima stagione dell'Ascoli. Tuttavia, nel corso di questa stagione Venditti non ha mai giocato, mentre Parlati ha collezionato una sola presenza.