Emre Can si scaglia contro la Juve dopo l'esclusione dalla lista dei calciatori che prenderanno parte alla prossima Champions League con il club bianconero. Il centrocampista non ha gradito la scelta di Sarri e si è sfogato nel ritiro della nazionale tedesca con la quale è attualmente impegnato. Di seguito le sue parole.

"Ieri mi ha chiamato un membro dello staff, neanche l'allenatore, e mi ha detto che non ero stato inserito nella lista della squadra, senza motivo. È estremamente scioccante per me. La conversazione è durata un minuto, senza motivo. È una cosa che mi fa arrabbiare e infuriare. Trarrò le mie conclusioni e parlerò con il club dopo il mio ritorno dalla nazionale. Mi è stato detto e promesso qualcos'altro la scorsa settimana dal club, c'era anche il Paris Saint Germain, ma ho deciso di restare alla Juventus. La condizione però era che io fossi in Champions League. Perché voglio giocare la Champions".