Dal calcio volante al tifoso del Crystal Palace, a impeccabile guida turistica e culturale con tanto di ombrellino: la metamorfosi di Eric Cantona da calciatore sregolato e sopra le righe ad attore si arricchisce di un altro capitolo. In collaborazione con Hotels.com, "King Eric" si è prestato a un'iniziativa a metà tra serio e faceto: illustrare ai tifosi inglesi che popoleranno Madrid per la finale di Champions le bellezze della capitale spagnola. «Era mancino. Come Ryan Giggs», spiega l'ex attaccante francese a un gruppo di supporter inglesi di fronte a una statua. Aggiungendo: «Un buon tifoso in trasferta ammira la cultura che lo circonda».

Via kebab, fritture e junk food: Cantona mostra le specialità culinarie locali, invitando tutti a provare le orecchie di maiale. La socializzazione con la gente del posto è altrettanto importante, così come sostituire gallerie d'arte e musei ai ben più banali pub. Chissà se l'iniziativa farà presa sui tifosi britannici, spesso finiti agli onori della cronaca per motivi tutt'altro che positivi. L'ex stella del Manchester United, però, non si arrende e snocciola una serie di dati: quasi il 25% degli appassionati di calcio non si considera colto, più della metà non si preoccupa di provare la cucina locale, un intervistato su 25 ha danneggiato una camera d'albergo e uno su 20 è finito in ospedale. Giocando sui luoghi comuni che accompagnano spesso gli amanti del pallone, Eric Cantona si dimostra ancora una volta l'icona ironica (e autoironica) già apprezzata nel film di Ken Loach "Il mio amico Eric", in cui recita la parte di se stesso.

Il talento e la guasconeria davanti alla macchina da presa del resto non gli sono mai mancati, fin dai tempi del celebre spot Nike in cui abbatteva il portiere della formazione delle forze del Male con una cannonata prima di aggiustarsi il colletto ed esclamare: «Au revoir!». In fondo l'arresto per aggressione in seguito a una furiosa lite a Londra del 2014 è acqua passata: chi meglio di "King Eric" può dare lezioni di bon ton ai tifosi inglesi?