Sono passate poco più di ventiquattr'ore dal rogo che, lunedì sera, ha colpito la cattedrale di Notre Dame a Parigi, uno dei simboli più rappresentativi della civiltà europea. Le fiamme, spente dai vigili del fuoco dopo un lungo lavoro in notturna, hanno avvolto il tetto e la guglia dell'edificio, fino a farli crollare. Fortunatamente sono stati risparmiati i due campanili della struttura ottocentesca nonché la croce e l'altare situati nella parte interna della navata centrale.

Anche tutte le opere d'arte presenti all'interno del luogo di culto si sono salvate e nei prossimi giorni verranno trasportate nel museo del Louvre. Davanti alla tragedia che ha colpito la capitale francese, e scioccato il mondo intero, anche il panorama sportivo si è mobilitato per stringersi al fianco del popolo parigino. Tanti atleti, di tante discipline diverse, hanno espresso sui social le loro emozioni.

Il Calcio

«Le immagini di un simbolo dell'Europa che brucia ci spezzano il cuore. Forza Parigi, Forza Notre-Dame». Questo il messaggio della Roma su Twitter che ha seguito quello pubblicato dal PSG durante l'incendio: «Immagini terribili dalla cattedrale di Notre-Dame, uno dei più bei monumenti della nostra città, ora in fiamme. Coraggio a tutte le persone mobilitate per spegnere l'incendio». 

Anche la stella del club francesce Mbappè si è unito, condividendo sul suo profilo una foto della cattedrale avvolta dalle fiamme.

Neymar, invece, ha ritwittato la vignetta di Cristina Correa Freile, con Quasimodo in lacrime che abbraccia la cattedrale parigina. «Prego per Parigi», questo il commento del brasiliano allegato al post.

Anche altre società calcistiche italiane hanno espresso la loro vicinanza alla capitale francese. «Tutto il Napoli e' attonito per l'incendio che sta devastando Notre- Dame, uno dei luoghi più importanti della cultura e dell'arte al mondo». Questo il tweet del club di De Laurentiis.

«Notre-Dame in fiamme è una vista così triste che ci lascia persi per le parole. Tu sei e sarai sempre Notre-Dame». Così il Milan ha commentato l'accaduto.

Gli altri sport

La vicenda ha scosso anche gli organizzatori del «Tour de France», corsa simbolo del ciclismo mondiale che ogni anno si chiude nella capitale francese, che hanno pubblicato sui social una foto dei corridori con la cattedrale alle spalle e il seguente messaggio: «Profonda tristezza per Notre Dame, iconico monumento di Parigi e della Francia che ha spesso incantato il plotone del tour».

Tra le tante manifestazioni di affetto ha colpito anche quella del tennista Pierre-Hugues Herbert che, al termine del match disputato agli Atp di Monte-Carlo, ha disegnato sulla telecamera che lo riprendeva un cuore spezzato con la scritta «Notre Dame».