Dopo una partenza sprint con la maglia del Genoa, caratterizzata da tre gol realizzati nelle prime quattro partite, Antonio Sanabria ha imboccato un tunnel, sia dal punto di vista realizzativo (0 reti nelle successive cinque gare), sia dal punto di vista tecnico, come testimoniano le due panchine contro Udinese Napoli. Nonostante ciò, nel Betis Siviglia c'è chi si rammarica della cessione in prestito effettuata durante il mercato invernale. "E' vero, abbiamo sbagliato a lasciar partire Sanabria prima di aver chiuso per un altro centravanti - ha detto il vicepresidente degli andalusi, Serra FerrerBetis Tv - però l'insistenza del calciatore di andare a giocare con continuità e la possibilità di mandarlo in una squadra che aveva un grande interesse, con la convinzione di arrivare a un altro attaccante, sono state determinanti. Alla fine non è stato possibile prendere un altro centravanti, è arrivato Jesé che, pur non essendo un centravanti, ha il talento giusto per amalgamarsi con gli altri attaccanti".