"Ama il calcio, odia il sessismo". È questo il messaggio lanciato allo Schwarzwald-Stadion prima della partita tra Friburgo e Bayern Monaco, valida per la ventisettesima giornata della Bundesliga. Il modo migliore per rendere l'idea: una coreografia realizzata dai tifosi di casa sugli spalti a pochi istanti del calcio d'inizio della sfida.

Al centro del settore popolato dal tifo più caldo, in grandi lettere, alcune degli stereotipi che quotidianamente vengono rivolti alle donne che provano ad avvicinarsi al calcio: "Fuori dalla curva", "Sai cos'è il fuorigioco?", "Sei la fidanzata di?", "Vai a farti fo**ere". 

Sui lati , due stendardi raffigurati una giovane donna e un'anziana contornate da due striscioni più grandi. "Questo dovrebbe essere il nostro calcio?", chiede la prima. "No, bisogna combattere contro il sessismo!", risponde la seconda.

Un messaggio chiaro, che affronta un argomento serio, da parte degli ultras del Friburgo che stanno combattendo affinché le donne quando frequentano gli stadi possano sentirsi a proprio agio piuttosto che essere sessualmente discriminate.