La nota

Il comunicato: club russi ancora esclusi dalle competizioni Uefa

La nazionale non potrà partecipare alle qualificazioni ad Euro 2024. La decisione, ovviamente, per la guerra in Ucraina che si protrae ormai da febbraio

Logo Uefa (Getty Images)

Logo Uefa (Getty Images)

La Redazione
20 Settembre 2022 - 20:58

Continuano le sanzioni Uefa nei contronti della federazione russa dopo l'invasione dell'Ucraina iniziata lo scorso febbraio. Infatti, l'organo calcistico europeo tramite un comunicato ufficiale ha reso noto che la Russia non potrà prendere parte alle qualificazioni per Euro 2024, inoltre i club russi rimarranno sospesi per le competizioni Uefa (in particolare Champions League, Europa League, Conference League). Di seguito la nota: 

"Il Comitato Esecutivo UEFA si è riunito oggi a Hvar, in Croazia, e ha approvato la procedura per il prossimo sorteggio delle qualificazioni a UEFA EURO 2024, che si terrà a Francoforte il 9 ottobre alle 12:00 CET. La procedura del sorteggio di qualificazione può essere così riassunta:

• La Germania, la squadra della federazione ospitante di UEFA EURO 2024, si qualifica automaticamente alla fase finale e quindi non prenderà parte al sorteggio delle qualificazioni.

• Tutte le squadre russe sono attualmente sospese a seguito della decisione del Comitato Esecutivo UEFA del 28 febbraio 2022, ulteriormente confermata dalla Corte Arbitrale dello Sport il 15 luglio 2022. La Russia non è quindi inclusa nel Campionato Europeo di Calcio UEFA 2022-24 sorteggio di qualificazione.

• 53 federazioni nazionali parteciperanno al sorteggio delle qualificazioni, che assegnerà i partecipanti a dieci gironi: sette gironi da cinque squadre e tre gironi da sei squadre.

• Le dieci vincitrici dei gironi e le dieci seconde dei gironi si qualificano per la fase finale. I restanti tre posti verranno decisi tramite gli spareggi che si giocheranno a marzo 2024.

• Le 53 squadre partecipanti sono teste di serie in base alla classifica generale della UEFA Nations League 2022/23 e divise in sette fasce"

Uefa.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tags: