Il comunicato

Guerra in Ucraina, Infantino: "La Fifa condanna ogni tipo di violenza"

Il numero uno della federazione: "Speriamo in una rapida cessazione delle ostilità e nella pace. Prenderemo delle decisioni in base ai nostri statuti"

Gianni Infantino (Getty Images)

Gianni Infantino (Getty Images)

La Redazione
24 Febbraio 2022 - 20:13

Gianni Infantino, presidente della Fifa, ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine del consiglio svoltosi oggi pomeriggio. Queste le sue parole: "Siamo molto preoccupati dalla situazione, è un argomento di cui abbiamo discusso oggi. A tal proposito, la Fifa esprime la propria speranza per una rapida cessazione delle ostilità e per la pace in Ucraina. La Fifa condanna l'uso della forza da parte della Russia in Ucraina e ogni tipo di violenza per risolvere i conflitti".

Infantino ha poi parlato dei possibili provvedimenti in seguito all'invasione dell'Ucraina: "Siamo in contatto con la federazione russa e con le altre federazioni. Analizziamo la situazione: in questo momento è in costante sviluppo e in questo momento pensiamo che dobbiamo ancora monitorare per prendere la decisione giusta. Prenderemo delle decisioni in base ai nostri statuti, che prevedono situazioni in cui delle partite non si possono giocare, in cui ci sono delle sospensioni". Riguardo le squadre che si sono rifiutate di giocare in Russia: "Abbiamo il dovere di guardare a queste vicende in maniera seria: abbiamo ricevuto questa missiva poco prima del Consiglio. Il primo match si giocherà fra un mese: speriamo che questa situazione sia risolta molto prima di quella data, il prima possibile" .

© RIPRODUZIONE RISERVATA