Il presidente AIC Damiano Tommasi ha commentato all'Ansa i "buu" razzisti rivolti contro Koulibaly nella partita giocata mercoledì a San Siro tra Inter e Napoli. Ecco le sue parole

"Per noi calciatori è un problema, non dobbiamo abituarci, anche se negli spogliatoi parlare ancora nel 2018 del colore della pelle fa specie. La sollecitazione di Ancelotti è la reazione normale per uno come lui che ha vissuto anni all'estero. Ora respira a pieni polmoni un malcostume a cui purtroppo noi siamo abituati. Sorprende ciò che avviene perché tutti i tifosi vorrebbero avere Koulibaly in squadra, ne sono certo. Ma la vera emergenza è un'altra, come ha fatto già notare la commissione antimafia nel suo rapporto su criminalità e certe frange del tifo. Qualche gruppo utilizza il calcio come pretesto per fare altro. Bisogna riportare in tutti la consapevolezza che, parlando di fenomeno produttivo, tutto ciò va a discapito del valore del nostro sport e della attrattività degli stadi. Mercoledì scorso si sono riempiti, ma il ricordo purtroppo resterà un altro".