il caso

Salernitana, la Figc boccia la proposta di Lotito: "Non è un vero blind trust"

La Federcalcio non crede che sia veramente un'impresa diversa da quella del proprietario e allunga il termine fino alle 20 di sabato. In A tornerebbe una delle retrocesse

La Redazione
29 Giugno 2021 - 10:37

L'Ansa riporta che la Federcalcio ha appena bocciato la proposta di trust presentata venerdì dalle società proprietarie dalla Salernitana (una del figlio di Claudio Lotito, Enrico e l'altra di suo cognato Marco Mezzaroma) dando tempo fino a sabato alle 20 per risolvere i problemi. Da parte della Figc è stato evidenziato come, "in virtù del processo di scelta delle persone componenti del trust e delle regole previste nella gestione dello stesso, non sia un vero e proprio 'blind trust' (un amministrazione di un'impresa affidata a persone differenti dal proprietario"). La Figc rileva, inoltre, che non è stata assicurata indipendenza economica al trust rispetto alle società disponenti".

In serie A dunque, tornerebbe una delle retrocesse, secondo l'ordine di classifica in caso di indisponibilità di una di esse: Benevento, Crotone o Parma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA