Dopo la vittoria contro il Crotone il difensore brasiliano ha commentato la partita ai microfoni di Roma Tv:

L'unione del reparto ha fatto la differenza.

"Il Crotone è salito col pressing e abbiamo faticato un po', ma quello che conta è che abbiamo fatto 3 punti dando continuità a quello che stiamo facendo".

Dopo la vittoria dell'Inter una grande risposta di maturità.

"Non è un caso, abbiamo lavorato tanto per essere qui, e dopo la sosta ci sarà il Bologna fuori casa. Dobbiamo pensare come una grande squadra perché è quello che siamo".

Fiducia che viene anche dal non subire gol? Sempre più solidi, sempre più gruppo.

"Sì, il mister ha sempre dimostrato fiducia in tutti, usando sempre il turnover. Quello che ci dice sempre in allenamento. Oggi hanno giocato Gerson e Bruno, Gonalons che non giocava da tanto e hanno fatto una bella partita. Quindi oggi conta il gruppo che ha dimostrato ancora di essere fortissimo".

Come mai a volte ci sono problemi di gestione?

"Io la penso così. Dobbiamo capire i momenti e quando è giusto gestire la palla. Dobbiamo tenere più il pallone, eravamo sul 2-0. Diamo continuità però, questo è importante".

Si parla molto della testa ultimamente. C'è stata una parola chiave che ha cambiato tutto?

"(Con Nainggolan che lo abbraccia) Sì, io penso che oggi il gruppo abbia risposto benissimo. Con tutti che devono mantenere la continuità. La stampa parla continuamente dei singoli, ma noi siamo un gruppo e abbiamo risposto tutti bene". 

Conta il sorriso.

"Questi gruppi è fantastico, mai stato così unito (intanto gli altri Brasiliani lo disturbano)"