Javier Pastore ha parlato del suo futuro all'emittente argentina ShowSport: "Ho ancora due anni di contratto ma adesso, a giugno, stiamo parlando con la Roma della possibilità di avere un'uscita. Per loro e per me, vedremo se sarà una cosa conveniente e che mi soddisfa. Per avere più minuti e tutto il resto o andare da un'altra parte, vedremo. Sono i miei ultimi due anni, credo, in Europa, per cui vedremo, se riuscirò a rimanere nella Roma e stare bene sarebbe molto bello, sennò cercheremo un altro club dove finire questi due anni. Non so, un anno, due, questo non si sa"

L'amore per il Talleres

"Con il Talleres c'è un feeling diverso da quello che ho avuto con gli altri club. Sono un tifoso. Stanno facendo le cose per bene, il club è cresciuto molto e oggi è un piacere andare a La Boutique. La carriera di un giocatore è breve… Il ritorno a Talleres è sempre più vicino. Il mio ritorno a Talleres non c'entra con il denaro, è una cosa sentimentale e il mio ritorno sarebbe per essere felice. La voglia di tornare c'è sempre, ma se si è a un buon livello è difficile tornare indietro. Al primo appuntamento con mia moglie le ho detto: 'Guarda, un giorno tornerò in Argentina'. Vedremo quando potrà succedere".