Sono giorni decisivi per il futuro di Eusebio Di Francesco. Trovato l'accordo con la Sampdoria ormai da giorni (triennale da circa 1,7 milioni di euro a stagione), il tecnico abruzzese aspetta la ratifica ufficiale della risoluzione consensuale (con buonuscita) dalla Roma, prevista a fine settimana, per diventare il nuovo allenatore blucerchiato.

In attesa dell'ufficialità di Giampaolo e Massara, il Milan continua a lavorare sul mercato in entrata. Da quando ha accettato il ruolo di direttore tecnico, Maldini ha ricevuto in sede molti agenti e intermediari, concludendo alcune operazioni e intavolandone altre. Mentre Krunic effettuava le visite mediche, ieri a Casa Milan si è rivisto anche Giuseppe Riso, agente di Sensi e di Mancini. Per quanto riguarda il centrocampista del Sassuolo, è stata ribadita la volontà del calciatore di trasferirsi in rossonero, con tanto di intesa sulla base di circa 1,5 milioni di euro a stagione. Resta la distanza tra la richiesta neroverde (20-25 milioni) e la proposta milanista (15 milioni). Il discorso andrà avanti, anche sul fronte Veretout e Mario Rui, assistiti da Giuffredi, ricevuto diverse volte negli uffici di Maldini negli ultimi giorni.

In casa Juventus, Rabiot resta un obiettivo concreto, anche se da Torino non confermano l'accordo totale con il calciatore, ma il sogno a centrocampo resta Pogba, valutato almeno 120 milioni di euro dal Manchester United. Il francese piace molto al Real Madrid che, tuttavia, prima di piazzare l'affondo è costretto a cedere (Marcos Llorente, conteso da Inter e Atletico, potrebbe essere il primo a partire).

Sul mercato c'è anche James Rodriguez, già d'accordo con il Napoli che sta studiando la formula giusta per convincere il Real. Il colombiano ha un ottimo rapporto con Ancelotti e gradirebbe il trasferimento ai piedi del Vesuvio.