Tra le prime scelte per la panchina della Roma e in competizione soprattutto con Gasperini nelle ultime ore, Maurizio Sarri non ha avuto alcun colloquio diretto con Roman Abramovich durante la trasferta a Boston, ma secondo le ultime indiscrezioni provenienti dall'Inghilterra ha inviato un messaggio chiaro alla dirigenza londinese. Stando al The Times, infatti, l'ex allenatore del Napoli pretende che il suo futuro venga deciso e comunicato subito dopo la finale di Europa League contro l'Arsenal (in programma il 29 maggio). Una sorta di ultimatum, dunque. Un invito a non tirarla troppo per le lunghe anche perché, a differenza sua che ha firmato un contratto triennale la scorsa estate, tutti gli undici membri del suo staff hanno un contratto in scadenza il prossimo 30 giugno. Oltre alla Roma, anche la Juve il Milan sono dati sulle tracce del tecnico italiano.