Adrien Rabiot è stato ad un passo dalla Roma ma tutto è saltato a causa del comportamento della madre e agente del calciatore. Lo rivela il quotidiano francese L'Equipe che riporta le indiscrezioni di Football Leakes. Nel 2014, quando Rabiot aveva 19 anni, non voleva firmare il prolungamento del contratto con il PSG così Nasser al-Khelaifi aveva dato mandato all'agente portoghese Jorge Mendes di trovare una soluzione remunerativa per il club.

L'offerta giusta era quella della Roma che era pronta a sborsare 11 mln di euro come indennizzo a favore dei parigini. Le parti erano d'accordo ma la trattativa non si è chiusa a causa di Veronique Rabiot, la madre che cura gli interessi del figlio. In quei giorni era in vacanza e si rese irreperibile. Claudio Fenucci, allora ad della Roma, giudicò il comportamento della donna "non ragionevole" e alla fine l'affare saltò.

Rabiot alla fine firmò un rinnovo di contratto fino al 30 giugno 2019. Oggi, come allora, ha deciso di non rinnovare il suo accordo con i parigini e si accaserà in un nuovo club a parametro zero. Sulle sue tracce c'è il Barcellona.