Gabriel Moraes, procuratore del centrocampista messicano del Porto Hector Herrera, ha parlato in una breve intervista rilasciata al quotidiano portoghese A Bola. Queste le sue parole:

"Nulla di ciò che è stato scritto e detto è vero. Hector non si è impegnato in nessun club. Né con l'Inter, né con la Roma, nemmeno con il Milan. Una delle bugie scritte in questi giorni riguarda il mio presunto viaggio in Italia... Beh, io non ho nemmeno lasciato Oporto, perché mia figlia sta male. E anche il fatto che Herrera possa diventare comunitario è ugualmente una bugia. Lo scorso settembre è cambiata la legge ed Hector soddisferà solo il prossimo luglio tutti i requisiti per richiedere il passaporto portoghese. Ma, come tutti sanno o dovrebbero sapere, è un processo che può richiedere alcuni mesi. Hector non lascerà il Porto ora, vuole vincere ancora con questo club e pensa solo a questo. Non chiudiamo la porta al rinnovo, ci sono stati dei colloqui con il presidente Pinto da Costa, tutto può succedere".