Prosegue la campagna "Amami e basta" lanciata lo scorso novembre da Roma Cares. L'iniziativa, in collaborazione con Roma Capitale e il dipartimento per le Pari Opportunità, ha portato già i primi risultati e, come annunciato dalla Roma attraverso un comunicato sul suo sito ufficiale, alcune donne vittime di violenza domestica, dopo esser state accolte in diversi centri della Capitale, sono tornate autonome grazie ad un impiego lavorativo. I risultati sono stati presentati lo scorso 19 maggio, in occasione del torneo di padel "Amami e basta", che si è svolto al Dabliu Eur. All'evento erano presenti Amra Dzeko, testimonial della campagna, il direttore del Roma Department Francesco Pastorella e la Responsabile Progetti Diversity and Inclusion della Fondazione Humanage Eleonora Del Core.

Queste le dichiarazioni di Amra Dzeko: «Dopo il lancio della campagna "Amami e basta" il 25 novembre 2020 continuano le diverse attività della campagna con un evento dedicato ogni mese. Abbiamo visitato i centri di accoglienza che ospitano donne abusate a cui abbiamo consegnato tablet e giochi per i loro bambini. Abbiamo portato nelle scuole con il progetto "A Scuola di Tifo" delle lezioni dedicate alla campagna "Amami e basta"  che hanno l'obiettivo di sensibilizzare le future generazioni sul tema della violenza sulle donne. Sono felice e orgogliosa di sapere che dall'inizio della campagna a oggi già tre donne hanno iniziato un'esperienza lavorativa, un inizio per loro che ha contribuito a migliorare la situazione personale e dato speranza per il futuro. È importante per me dare il mio contributo anche come madre di quattro bambini di cui un maschietto che sarà un uomo ed ho ritenuto giusto dare il mio contributo e spendermi per questa campagna che non solo condivido ma promuovo sperando che tante donne e tanti uomini ci aiutino a diffonderla».