Borja Mayoral, attaccante della Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Roma Tv:

Il passaggio alla Roma?
"All'inizio ho avuto un po' di dubbi, si sa che in Serie A le difese sono molto forti, gli attaccanti devono imparare a prenderle. Io la vedo come una sfida, ho giocato 3 anni in Spagna e uno in Germania, adesso gioco in un campionato molto difficile per gli attaccanti. Ho trovato qualche difficoltà, non tanto a livello di gol, ma nel trovare gli spazi e affrontare tanti difensori e difese molto folte. È una sfida che mi sta stimolando, spero di continuare a segnare e imparare molto, godermi il calcio".

Gli spagnoli in squadra?
"Per me è sicuramente un aiuto, è arrivato anche Pedro anche se due mesi prima di me. Con Villar, Pau Lopez e Perez è stato più facile perché erano qui già da diverso tempo. Quando ti trasferisci in un nuovo club e poi ti ambienti subito, diventa tutto più facile. È quello che è successo a me, mi sono ambientato subito".

Le tue esperienze passate?
"Non è stato facile in Germania, era la prima volta che andavo via di casa e all'estero. Sono tornato al Real Madrid, che è il mio habitat, poi mi sono trasferito a Valencia per giocare nel Levante e non ci sono stati problemi: stessa lingua, stesso campionato. I due anni passati lì sono stati molto importanti".

La Roma?
"Roma è una città molto grande dove si possono fare tante cose. Il tempo è ottimo, poi qui si lavora bene, si fanno le cose molto bene. Stiamo vivendo una situazione complicata, vorremmo uscire di più ma bisogna portare pazienza. Sono sicuro che tra poco potremo goderci la città. Qui alla Roma mi trovo molto bene, sono molto contento. Sto diventando un attaccante maturo, è il mio obiettivo. Sto migliorando e acquisendo esperienza".