Eusebio Di Francesco, presso la sala stampa del centro tecnico di Trigoria, ha incontrato i giornalisti per la consueta conferenza stampa della vigilia in vista della sfida di domani all'Olimpico contro l'Atalanta. Ecco le sue dichiarazioni:

Duecento partite in Serie A, come si sente?
Non ci avevo pensato, speriamo che possa vincere la Roma e trasformare questa ricorrenza in una festa

Quali errori non bisogna ripetere per evitare la sconfitta come l'anno scorso?
Non si possono compare due partite a così tanti mesi di distanza. Sappiamo benissimo che è una squadra che sa quello che vuole, lo abbiamo visto in Europa League. Anche con il Copenaghen meritavano di più e hanno un ottimo allenatore.

Strootman sarà convocato? A che punto è la trattativa?
Oggi lo vedrò è valuteremo. C'è una trattativa in corso e le parte stanno parlando. Per me sarà convocato poi c'è da valutare la sua condizione mentale.

Kluivert sarà titolare?
Kluivert è giovane e deve crescere. Sta facendo benissimo gli allenamenti. Lui può far bene sia dall'inizio che a partita in corso. Oggi lo valuterò e domani deciderò come schierarlo.

Pastore può giocare alto a sinistra?
Si lo sto valutando, lui può giocare in quel ruolo lì. Può essere una soluzione, se andate a vedere i dati lui ha svariato più dietro le punte che da mezzala classica. È un giocatore che ha qualità tecniche elevate e a Torino non le abbiamo viste e questo lo sa anche lui. Al di là del ruolo se lui su 7 palloni ne sbaglia 5 non è questione di ruolo. L'importante per lui è trovare continuità e serenità per mettere al servizio degli altri i proprio mezzi.

Una sua opinione sull'eventuale partenza di Strootman?
Io credo che questo argomento non può essere più importante della partita di domani. E' stato considerato un giocatore importante come tanti altri fino a quando è stato con me. Voi sapete che ame non piace parlare di titolari. Credo che bisogna fare una scelta insieme, il desiderio un po' di tutti è quello di continuare questo percorso. Nella Roma abbiamo tanti centrocampisti, ognuno farà le proprie valutazioni. Per me viene prima la forza della squadra e poi del singolo.

Quest'anno ci sono tanti giocatori che non hanno un ruolo preciso...
Per avere maggiore qualità ci vogliono giocatori che abbiano determinati mezzi tecnici. Pastore è uno di questi. Coric è uno di questi. Non è vero che Coric non può giocare a sinistra, tanti da trequartisti sono diventati esterni, convergendo tra le linee. Ci sono dei trequartisti molto più bravi a prendere palla a sinistra tra le linee, essendo di piede destro. Rifinitori, trequartisti, chiamateli come volete, io voglio una squadra con maggiore qualità per concretizzare al meglio la grande mole di gioco che facciamo.La ricerca deve essere questa piuttosto che sui ruoli specifici. Zaniolo può fare benissimo la mezzala. Vi ricordate di Perrotta? Era un mediano diventato trequartista con grandi capacità di inserimento. Sto cercando di mettere dentro giocatori con la qualità dell'ultimo passaggio.

La Roma a cosa può ambire? La Roma farà un grande campionate se...?
E' prematuro dirlo, ma il fatto di aver lavorato insieme con tanti giocatori per un anno, avendo avuto la possibilità di fare un ritiro continuo e lavorando non solo tecnicamente e tatticamente ma anche fisicamente, mi auguro che la squadra possa avere ampi margini di crescita e di questo ne sono convinto. Faccio l'esempio di Pastore, perché se uno può dire ha sbagliato tanto perché ha corso poco e invece fino al 75′ Pastore aveva corso più metri di tutti i giocatori in campo, con una velocità media alta. A differenza vostra sono in possesso di determinati dati. A questo giocatore manca la sua qualità migliore, sono convinto che la ritroverà.

Come può Strootman passare da titolare a cedibile nel giro di una settimana?
Io a Torino ho fatto una scelta anche in vista delle altre partite, voglio far sentire tutti importanti compreso Kevin. Le situazioni vanno lette a 360°, va guardato il calciatore, la società e anche io. La cosa importante è avere tutti i giocatori che abbiano il desiderio. Io con il calciatore non ho ancora parlato di niente perché attualmente stiamo parlando ancora di un calciatore della Roma. Alla fine le scelte vanno fatte insieme, io faccio l'allenatore e in questo momento viene prima il bene della Roma.

Cristante può partire titolare?
Lui ha una grande condizione fisica, veniva da una squadra che lavorava ad alto ritmo. Lo abbiamo voluto fortemente, lui può ricoprire tanti ruoli del centrocampo e credo che ci possa dare tanto come fisicità e inserimenti. Sono contento di lui e quasi sicuramente sarà titolare.

Kluivert è la prima alternativa a Ünder?
Lui è quello che si adatta meglio, lo ha fatto bene anche El Shaarawy ma in questo momento è Justin il primo sostituto. Ha caratteristiche diverse rispetto a Ünder ma vedo lui.