Marco Cassetti, ex terzino della Roma, è stato intervistato da Roma TV per parlare della situazione della squadra e per effettuare un primo bilancio della stagione, partendo dal mister: "Fonseca si è adattato molto bene al calcio italiano nonostante le difficoltà iniziali, ora la Roma ha un equilibrio importante e fa delle prestazioni buone, si potrà togliere delle soddisfazioni". Poi, su chi potesse essere stata la figura chiave: "Sono stati bravi tutti, è stato molto bravo Fonseca a far rendere al massimo i giocatori". Infine, sulla coppia di centrali, ha affermato: "Mancini è un giocatore forte, sta migliorando partita dopo partita e credo che abbia fatto uno step importante, talvolta i giocatori accusano il passaggio nelle big. Un conto è giocare a Bergamo, un conto è giocare a Roma, penso sia un ragazzo molto maturo nonostante l'età, sta imparando molto anche grazie a Smalling e Fazio. Ha ampi margini di miglioramento. Smalling mi ha sorpreso molto, pochi giocatori inglesi sono riusciti a imporsi in Italia, difficilmente si staccano dalla Premier League, pensavo facesse molta più fatica anche in merito al tatticismo italiano, è stata una grande scoperta".