La Curva Sud è pe' voi, o almeno per i poco più di 400 tifosi che possono ancora acquistare un abbonamento per gli altrettanti posti ancora a disposizione nel cuore pulsante del tifo romanista. Iniziata lo scorso 4 giugno, la campagna "È qui che vive la mia passione" è riuscita a trascinare migliaia e migliaia di tifosi, tra chi ha usufruito della prelazione e quelli che hanno sottoscritto un abbonamento nuovo di zecca.

Come sempre il settore più gettonato è rappresentato dalla Curva Sud centrale per la quale, a poco più di una settimana dall'inizio della seconda fase, sono disponibili circa 400 posti rispetto ad una capienza di 7.500. L'obiettivo di fine di giugno, un mese caratterizzato da molte incertezze e dal malcontento di una buona fetta della tifoseria, è quindi quello di centrare il primo sold-out stagionale. Il tutto esaurito in Curva Sud rappresenterebbe l'ennesima dimostrazione d'amore incondizionato, oltre alla futura certezza di assistere al consueto spettacolo di tifo.

Analizzando le annate della presidenza statunitense, si potrà notare come il sold-out in Sud sia stato registrato in precedenza in cinque occasioni, con le eccezioni rappresentate dalle stagioni 2011/2012 (complice soprattutto l'assenza iniziale della Club Home, strumento poi nato per aggirare i vincoli della Tessera del Tifoso), 2016/2017 e 2017/2018, annate queste sulle quali ha influenzato il biennio delle barriere poste al centro delle Curve. "Per la prima volta dopo 7 anni la Curva Sud è esaurita (14.160 posti)", annunciava la Roma il 18 settembre del 2012 a distanza di 111 giorni dall'inizio della campagna "Scriviamo insieme il nostro futuro".

La Curva Sud dell'Olimpico vista dal sistema di acquisto abbonamenti ufficiale dell'AS Roma. In verde, i posti ancora liberi, circa 400

Una Curva sicuramente più capiente rispetto ad oggi, complice proprio il restyling imposto dall'allora Prefetto Gabrielli in accordo con il Coni proprietario dell'Olimpico, gremita nuovamente la stagione seguente ma con ben 174 di attesa. "La Curva Sud è già sold out dopo il primo giorno di vendita libera", il tweet pubblicato il 7 maggio del 2014 per annunciare, a 41 giorni dall'inizio della campagna "La caccia ricomincia. Unisciti al branco", la fine dei posti a disposizione nel settore più acceso dell'Olimpico. Superiore ai quattro mesi, per la precisione 136 giorni, l'attesa relativa il tutto esaurito della stagione 2015/2016, condizionato anche questa dalla notizia uscita verso fine giugno del 2015 dell'imminente creazione delle barriere in Curva e dalla necessità di smistare o rimborsare gli abbonati ai quali venne sottratto forzatamente il seggiolino a causa delle volontà dell'allora Prefetto di Roma. Il record in questo senso, è stato registrato la scorsa stagione con i 27 giorni intercorsi tra il primo giorno di prelazione e quello di vendita libera, con la Curva Sud esaurita nell'arco di un'ora a cui fece seguito il giorno dopo quello della Curva Sud Laterale.

A venticinque giorni dall'inizio della nuova campagna, la Curva Sud è ancora lì in attesa dei 400 tifosi pronti a poggiare i piedi sui suoi seggiolini.