Nella trattativa che potrebbe portare Frattesi in giallorosso uno dei nomi sui quali la dirigenza del Sassuolo ha messo gli occhi con maggior interesse è quello di Cristian Volpato, uno dei talenti lanciati da José Mourinho nel corso di questa stagione. Dall'ovest di Sydney alla maglia azzurra, con gol, dell'Italia Under-19. È la storia di uno degli ultimi talenti sbocciati a Trigoria e passati per le mani di Alberto De Rossi. Lo scorso febbraio il 18enne fantasista nato a Camperdown ha iniziato la sua scalata verso il grande calcio. Impossibile non partire dall'occasione che gli ha offerto un totem come lo Special One contro il Verona, chance che lui ha sfruttato nel migliore dei modi segnando il gol dell'1-2. Volpato fa parte della scuderia di Francesco Totti, il che rappresenta già una garanzia sul talento del ragazzo, che al debutto con la maglia azzura ha segnato il gol decisivo per la vittoria contro la Romania, nella gara dell'Europeo U19. Inevitabilmente Cristian ha festeggiato sui social con un post: «Debutto, gol e 3 punti». Fra i tanti commenti, la maggior parte dei quali di compagni di squadra o di nazionale, spicca quello di Francesco Totti: «Complimenti Cri». L'investitura vera e propria è arrivata tempo fa, quando l'ex 10 della Roma ha scelto di curare gli interessi di Volpato, ma la presenza della leggenda romanista nella vita del talentino giallorosso è costante, tanto da essere considerato «un fratello maggiore». Buoni consigli su ciò che è meglio fare in campo e fuori a Cristian non mancheranno mai, questo è certo, così come è cristallino il suo potenziale.

Sul Primavera giallorosso ci sono gli occhi di diverse squadre di Serie A, ma quella maggiormente interessata è il Sassuolo: il suo è uno dei nomi cerchiati in rosso sul taccuino di Carnevali tra quelli da inserire nell'operazione che potrebbe riportare Frattesi in giallorosso. Ai dirigenti neroverdi piacciono anche altri ragazzi del vivaio giallorosso e ora come ora non c'è stata una richiesta da dentro e fuori, motivo per cui la dirigenza della Roma potrebbe anche proporre nomi diversi, ma farlo giocare con continuità potrebbe essere la scelta giusta. Trequartista, esterno di fascia, attaccante: la carriera di Volpato è appena iniziata e sebbene abbia qualità nettamente sopra la media dei suoi coetanei è impossibile sapere con certezza che tipo di calciatore diventerà, o in quale ruolo si specializzerà in futuro. Mourinho ha intravisto del talento e quando lo ha ritenuto opportuno lo ha mandato in campo, senza badare troppo alla forma: la sostanza c'è e questa è la cosa più importante. Nel suo destino potrebbe esserci lo stesso percorso di Frattesi: lasciare Trigoria da giovanissimo, andare a fare esperienza in prestito e poi tornare al Sassuolo da titolare, dove è possibile crescere come calciatore e uomo lontano dalle pressioni della grande piazza, fare esperienza e rientrare alla base da giocatore fatto. Intanto, però, c'è l'Europeo Under 19, che Volpato continuerà a giocare da protagonista insieme al suo compagno di squadra Faticanti: oggi alle 17:30 la gara contro la Slovacchia, venerdì 24 giugno contro la Francia. Il presente dice Italia, anche se per ora Under 19, il futuro è tutto da scrivere. Si vedrà