LE PAROLE

Fiorentina-Roma, Spinazzola: "Voglio dare il mio contributo alla squadra"

Il terzino: "Ho perso il conto dei giorni in cui sono mancato. Per me l'importante è fare qualche minuto in queste ultime giornate. Tornare in gruppo la gioia più grande"

La Redazione
09 Maggio 2022 - 21:55

Si è da poco conclusa Fiorentina-Roma con la Viola che si è imposta 2-0. A segno sono andati Bonaventura e Nico Gonzalez che dopo pochi minuti ha segnato su calcio di rigore. Il penalty fischiato da Guida è stato uno degli eventi più discussi della gara con l'arbitro che si è rivolto al Var per decretare il fallo di Karsdorp ai danni dello spagnolo. Una notizia importante, invece, è stato il ritorno in campo di Spinazzola, che ha parlato ai microfoni di Dazn:

"Ho letto che sono 311 giorni dall'infortunio, ma ho perso il conto".

Al momento dell'ingresso in campo ci hai pensato?
"Sinceramente no perché è da circa un mese che mi sento bene, tranquillo e a mio agio in campo e non vedevo l'ora di giocare. So che tre o quattro minuti sarebbero stati importanti e in queste gare che mancano ogni minuto è importante".

L'ultimo pensiero prima di entrare?
"Che finalmente era arrivato il momento che ho sognato in questi dieci mesi. Lo aspettavo da tanto e sono stato felice. La felicità più grande è stata tornare in gruppo e sentirmi a mio agio".

"Diventare più forte me lo auguro".

Tirana è una motivazione in più?
"Io speravo che saremmo arrivati a Tirana, per la Roma, per i tifosi e per me. È importante solo sperare e sognare di giocare l finale e di sentirmi di nuovo me stesso e di dare un contributo alla squadra per me è importantissimo. Ora dobbiamo fare queste due partite per finire bene il campionato".

© RIPRODUZIONE RISERVATA