Iniziativa congiunta di Roma Cares e Fondazione SS Lazio 1900 per promuovere l'attività fisica e l'educazione al tifo. L'appuntamento è oggi, sabato 25 settembre, dalle 15 alle 19 a via Cornelia 73, presso il giardino intitolato a Vincenzo Paparelli. Ecco il comunicato del club giallorosso:

"Roma Cares e Fondazione S.S.Lazio 1900 realizzeranno oggi, sabato 25 settembre 2021, un'iniziativa congiunta dal titolo "Sport: Capitale di tutti" di promozione dell'attività fisica e di educazione al tifo. Dalle 15 alle 19, presso il giardino intitolato a Vincenzo Paparelli (Via Cornelia, 73 Roma) ragazze e ragazzi, normodotati o con disabilità fisica o cognitiva, si cimenteranno in attività educative, artistiche e sportive sotto la guida di istruttori e tecnici.

In occasione dell'evento verrà lanciato il ripristino dei Murales dedicati ai tre tifosi di Lazio e Roma, tragicamente scomparsi: Vincenzo Paparelli, Antonio De Falchi, Gabriele Sandri. L'evento è promosso grazie al supporto e alla collaborazione della Commissione Europea, della Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per lo Sport, Sport e Salute. L'iniziativa si svolgerà nella cornice della Settimana europea dello Sport (23-30 settembre 2021) e alla vigilia del derby Lazio-Roma.

La Settimana Europea dello Sport rilancia – soprattutto in una fase di ripresa delle attività dopo un anno e mezzo circa in cui le misure restrittive adottate a seguito della pandemia da covid-19 hanno portato alla chiusura degli spazi vitali per praticarlo – il concetto di multidimensionalità dello Sport: strumento essenziale per promuovere stili di vita sani, accrescere la resilienza, creare un legame intergenerazionale e comunitario, sperimentare la gioia e anche le delusioni, essenziali come scuola di vita. Al contempo il valore simbolico dell'evento "Sport: Capitale di tutti", del luogo e della data, oltre al convinto impegno dei soggetti proponenti dell'iniziativa, possono creare una narrazione finalmente positiva della sana e "matura" rivalità sportiva nella Capitale, facendola poggiare su due valori condivisi: quello della pratica sportiva attiva e quello del rispetto dei sostenitori della squadra rivale.

Un evento che sarà di stimolo ad impegnare le fondazioni e i sostenitori delle due squadre di calcio capitoline in future iniziative congiunte tese al recupero di aree cittadine disagiate e all'aiuto ai più bisognosi. I lavori si apriranno con un'edizione speciale di "A Scuola di tifo" dedicata a temi come il fair play, il rispetto delle regole e il rispetto dell'avversario. Si andrà a trattare con i ragazzi anche temi sensibili quali accettazione dell'altro e inclusione e l'importanza dello sport insieme ad una sana alimentazione. La lezione avrà una durata di circa 45 minuti e verrà gestita da una psicologa che farà riflettere i ragazzi sui temi menzionati. L'attività artistica culminerà con la realizzazione di uno striscione. I bambini aiutati da due fumettiste potranno disegnare e colorare una frase simbolo della lezione svolta".