La mattinata di ieri per i tifosi della Roma e per il club è passata in apprensione per Matias Viña. Il terzino giallorosso è uscito anzitempo, al 72', durante la partita in Perù valida per le Qualificazioni ai Mondiali 2022 con la sua nazionale che si è giocata nella notte tra giovedì e venerdì. Matias è uscito zoppicando dopo essersi fermato e accasciato a terra, lamentando un fastidio al muscolo ischio tibiale della coscia destra, prima di lasciare il campo, sostituito da Piquerez.
Dopo la gara il calciatore è tornato in Uruguay e nelle prossime ore (le fatidiche 48 dopo l'infortunio) si dovrebbe sottoporre agli esami strumentali per capire l'esatta entità del problema, che potrebbe essere tra l'affaticamento e la contrattura secondo quanto riferito nei contatti con la Federazione uruguagia. La situazione verrà monitorata quotidianamente, ovviamente, ma per il momento sembrano filtrare sensazioni di ottimismo. Anche perché dall'Uruguay danno in dubbio il giocatore per la gara contro la Bolivia che si svolgerà nella notte italiana di lunedì. Il che già fa vedere a qualcuno il bicchiere mezzo pieno, perché dovrebbe trattarsi di un intoppo non così grave da comprometterne con certezza l'impiego in campo (in calendario c'è anche un terzo impegno, di nuovo casalingo per la Celeste, contro l'Ecuador venerdì 10 settembre).

Viña resta però in dubbio anche per la gara contro il Sassuolo, probabilmente anche a prescindere dal trauma muscolare subito con la sua nazionale. Il rientro del numero 5 giallorosso è previsto infatti il giorno prima della partita contro i neroverdi valida per la terza giornata del campionato di Serie A e per il momento non è nell'ordine delle cose un rientro prima del tempo in Italia, nonostante lo stop muscolare. Mourinho e il suo staff potrebbero valutare, a maggior ragione visto l'accaduto, di non rischiare il giocatore. Al suo posto si scalderebbe così Riccardo Calafiori, che ieri ha giocato una mezz'ora con la Nazionale Under 21 nella vittoria contro il Lussemburgo nelle qualificazioni agli Europei e che sarà impegnato martedì contro il Montenegro.

Nel frattempo la Roma è a riposo e la ripresa degli allenamenti è fissata per dopodomani mattina. Per quanto riguarda le condizioni di Roger Ibañez non c'è preoccupazione. Il brasiliano ha subito un brutto colpo al naso ed è stato subito soccorso durante Salernitana-Roma. Si è anche fatto fotografare con la mascherina e nei giorni scorsi ha pubblicato un'immagine alla "Batman" per riderci sopra. Ma l'eventuale microfrattura non dovrebbe dare problemi a Mourinho, che spera di recuperare anche Smalling, per l'incontro con la squadra allenata da Dionisi e non è neanche detto che Ibañez debba scendere in campo con la protezione al volto.