Come comunicato attraverso il proprio sito ufficiale dalla Figc, oggi è partita la vaccinazione al Covid-19 ad alcuni dei calciatori della Nazionale italiana in vista di Euro 2020, che prenderà il via l'11 giugno. La somministrazione è in corso in due sedi: l'Istituto nazionale per le malattie infettive "Lazzaro Spallanzani" di Roma e l'IRCCS Humanitas di Rozzano a Milano. Queste le parole del presidente federale Gabriele Gravina: "Questa è l'occasione per ringraziare il governo per aver permesso di disputare qui in Italia la fase finale dell'Europeo, e perché ci consentirà di far svolgere questo evento con la massima sicurezza, per quanto riguarda gli atleti. Noi ci preoccuperemo anche della sicurezza per quanto riguarda tutti colori i quali vorranno vivere l'evento sportivo. Secondo i principi indicati dal governo, ci posizioniamo a valle delle fasce protette che hanno bisogno di maggiori attenzioni. Oggi 12 atleti vaccinati a Roma, a Milano altri 14, solo il numero di giocatori indicati da Mancini che poi sarà ristretto quando dovremo mandare la lista ufficiale della Uefa. Grazie al governo, alla Uefa e al generale Figliuolo che ha concesso questa opportunità".