Alan Patrick, centrocampista brasiliano dello Shakhtar Donetsk, ha rilasciato un'intervista al sito ufficiale del club ucraino in vista della sfida conto la Roma:

La Roma è il prossimo avversario in Europa League. Cosa puoi dire di questa squadra?
"Sono una grande squadra in Italia. Sappiamo che sono fisicamente forti. Difendono bene, gli avversari non hanno molti spazi. Abbiamo preparato la partita in un certo modo. Dovremmo fare una buona prestazione".

In che modo questa partita sarà diversa dalle partite del campionato ucraino?
"Penso che sarà una partita completamente diversa, perché in campionato la maggior parte delle squadre gioca solo in difesa contro di noi. Credo che la Roma spingerà ed attaccherà, quindi avremo più spazi per colpire".

Quale giocatore è il più importante della Roma?
"È una squadra forte, in Italia è ai primi posti. Hanno grandi giocatori. Lo sappiamo, ma credo che prima di tutto dobbiamo valutare la forza della squadra".

In questa stagione lo Shakhtar ha già incontrato l'Inter. Sono due squadri simili in qualche modo?
"La Roma, proprio come l'Inter, schiera tre difensori. Nell'allenamento pre-partita, cerchiamo di prepararci al meglio delle nostre capacità per neutralizzare i punti di forza degli avversari".

Lo stile di gioco dell'attuale Roma di Paulo Fonseca è diverso da quello dell'ex Shakhtar di Fonseca?
"Ci sono alcuni cambiamenti tattici. Come ho detto, usano tre difensori centrali, il che non è stato il caso dello Shakhtar. Ma alcuni principi fanno parte del suo gioco. Penso che possiamo trarne vantaggio perché abbiamo lavorato con Paulo Fonseca. Sono sicuro che faremo una grande partita".

La partita contro la Roma suscita qualche interesse in più perché affrontate il vostro ex tecnico?
"Sarà bello vederlo, ma questa partita è importante quanto il resto delle partite di Europa League. Siamo concentrati sul nostro obiettivo di raggiungere i quarti di finale. Inoltre, è solo l'andata, non dobbiamo dimenticare che c'è la partita di ritorno".