Proteste della Croazia nei confronti della Fifa per alcune scritte in cirillico che annunciavano la traduzione, durante la conferenza stampa prima di Argentina-Croazia a Nizhny-Novgorod, in "lingua serbo-croata". Dure le osservazioni dei funzionari croati, con un inviato che ha chiesto, come riportano i media di Belgrado: "Cosa proverebbero i russi se la loro lingua fosse indicata con ucraino-russo? E anche agli ucraini questo non farebbe piacere". Le scritte in cirillico sono state tolte, ma sono rimaste le indicazioni per la traduzione in "serbo-croato" sui pannelli che presentavano la lista delle altre lingue di traduzione (inglese, russo e spagnolo).