In Messico alcuni giocatori della Nazionale sono finiti al centro di uno scandalo mediatico, dopo che la rivista di gossip "El Notas" ha riportato le foto di un festino di 24 ore che ha coinvolto almeno 8 giocatori e 30 escort. Secondo il giornale messicano il party avrebbe avuto luogo in una villa di lusso a Las Lomas de Chapultepec, a Città del Messico. Sul web, molti hanno chiesto l'esclusione dei giocatori coinvolti.

L'episodio, però, è avvenuto durante il giorno libero concesso dal commissario tecnico Osorio e, per questo, il Segretario Generale della Federazione Guillermo Cantu ha dichiarato: "Questi sono i rischi della libertà e noi non abbiamo intenzione di cambiare ciò. Un giorno libero è un giorno libero. Non c'entra nulla il fatto che a noi piaccia o meno. Dobbiamo solo chiarire che è un giorno libero e che questi giocatori non hanno mancato un allenamento o una riunione di squadra. Il problema dei valori morali è un problema separato. Non li condannerò. Il problema della libertà è complesso ma personale, come personali sono le loro libere decisioni e il modo in cui spendolo il loro tempo libero".