Non solo Fabio Capello. In casa Suning sono ore di riflessione, anche sul fronte dirigenziale. Le divergenze tra Walter Sabatini e la proprietà cinese hanno messo in moto una serie di valutazioni da parte dell'ex Direttore sportivo giallorosso che potrebbero portare anche ad una separazione. Il limitato raggio d'azione avuto nelle ultime due sessioni di mercato, sia in ottica Inter, sia in ottica Jiangsu, avranno un peso importante nella decisione finale di Sabatini. Lo scenario di un addio immediato resta senza dubbio percorribile, ma non è escluso che il dirigente umbro possa decidere di lasciare Suning solamente dopo aver concluso la sessione estiva di calciomercato, come successo anche ai tempi della Roma. Molto dipenderà da un incontro in programma nei prossimi giorni, durante il quale il dirigente ribadirà tutte le sue perplessità e la voglia di dimettersi.