Andrea Stramaccioni non è più l'allenatore dello Sparta Praga. Quinto in classifica a ben 14 punti dalla vetta, il club ceco ha deciso di esonerare l'allenatore italiano dopo l'1-1 interno contro il Brno, dodicesima forza del campionato. Ecco il duro comunicato della società: "Andrea Stramaccioni non sarà più l'allenatore dello Sparta Praga con effetto immediato. La dirigenza e la proprietà hanno deciso di esonerare il tecnico in risposta alla situazione delicata della squadra: due pareggi consecutivi con due squadre della parte bassa della classifica e in lotta per non retrocedere e un deludente quinto posto con un bilancio di 9 vittorie, 6 pareggi e 4 sconfitte". Prima del pari contro il Brno, lo Sparta aveva impattato anche contro lo Slovacko, penultimo in classifica.

Il direttore generale Adam Kotalik ha commentato la decisione ricordando anche gli sforzi fatti dalla società in sede di calciomercato: "La sua posizione era sotto osservazione sin dalla fine del girone di andata, ma sfortunatamente risultati e qualità di gioco non sono migliorati nemmeno nelle prime tre giornate di ritorno, nonostante i rinforzi di mercato".