Le parole dell'allenatore della Nazionale, Roberto Mancini, dopo il sorteggio dei gironi per le qualificazioni a Euro 2020 che ha visto l'Italia pescare nel gruppo J: Bosnia, Finlandia, Grecia, Armenia e Liechtenstein.

"E' un buon sorteggio, l'obiettivo era evitare la Germania ed è andata bene. La Bosnia è un'ottima squadra, con giocatori che conosciamo e sarà una partita non facile. Le partite vanno giocate e vanno vinte, sulla carta è un buon gruppo ma dipendera' da noi. Dobbiamo giocarle bene e vincerle", queste alcune parole.

"Noi ce la stiamo mettendo tutta, le cose sono migliorate molto. Credo potremo tornare protagonisti perché l'Italia merita di essere dove è sempre stata. Il nostro obiettivo è qualificarci, qualsiasi squadra non avrebbe cambiato niente. Dobbiamo solo fare del nostro meglio e migliorarci. Aver ridato entusiasmo ai tifosi vuol dire che stiamo facendo bene e credo possiamo avere un buon futuro".

E ancora: "Dobbiamo cercare di vincere più partite possibile anche in ottica ranking e per avere poi un buon sorteggio alla fase finale. La nostra è una storia vincente e dobbiamo far tornare l'Italia dove merita, ci vuole tempo ma abbiamo già fatto dei miglioramenti. La mancata qualificazione al Mondiale è stato un momento difficile per il calcio italiano, ora c'è una rinascita con giocatori bravi e giovani. Spero a marzo di non avere giocatori infortunati, in questi mesi seguiremo anche altri giocatori per il futuro e poi si dovrà iniziare seriamente puntando sul gioco perché se giochi bene riesci anche a vincere. Balotelli? Nessuno è fuori, tutti possono essere chiamati. Dipenderà da loro e dalle esigenze che abbiamo".