Dieci giorni di terapie in Cina e Qatar per ridurre di più della metà i tempi di recupero. Inizialmente dato ai box per circa due mesi, Moussa Marega è tornato a disposizione di Sergio Conceição dopo solamente 23 giorni, grazie alle cure di "Dottor Miracolo". Così è stato ribattezzato Eduardo Santos, fisioterapista dello Shanghai Sipg cui la dirigenza del Porto ha affidato i muscoli dell'attaccante. "Non sono un curatore o un mago - esordisce a O Jogo lo specialista - e sono stato contattato per fare un trattamento che accelerasse il processo di recupero. Non era un infortunio semplice, ma una lesione grave e abbiamo fatto dieci giorni di trattamenti tra il Qatar e la Cina. Le sessioni potevano durare 15 minuti o 12 ore e non ho mai utilizzato medicinali. Marega ha una costituzione fisica forte, ma ha inciso molto il fatto che sia venuto qui con il forte desiderio di recuperare. Il fisico non conta molto in questo procedimento, ma la sua fermezza, la sua persistenza e la sua disciplina hanno aiutato perché è stato un trattamento lungo e doloroso. Lui era disposto a tutto pur di recuperare".