Non tutti ci stanno. C'è ancora chi non si rassegna ad accettare come "normalità" l'assurdo abbandono della zona di Campo Testaccio. Una desolazione che non è solo un affronto alla storia di quel rettangolo di città ma che da anni comporta anche una serie di problematiche mai risolte: dall'assenza di strutture sportive nel Rione ai problemi di igiene causati dalla proliferazione di una vera e propria giungla nella buca scavata e lasciata così dall'ex ditta appaltatrice.

Da anni associazioni, comitati, sezioni di partito e gruppi di tifosi cercano di alzare la voce per smuovere la situazione. Alcune realtà sono andate oltre la semplice protesta, mettendo in campo le proprie competenze per realizzare progetti sostenibili da presentare al Comune. [...]