Contatto. Telefonico. Comunque, contatto. Datato intorno fine settembre, subito dopo la trasferta di Baku. Contatto tra il direttore sportivo giallorosso Monchi e il procuratore di Kostas Manolas, Iannis Evangelopulos. Contatto non solo di cortesia e per commentare con reciproca soddisfazione il gol con cui il difensore greco aveva aperto le marcature nella vittoria della Roma in terra azera. Contatto necessario per darsi un appuntamento e discutere del rinnovo del contratto del giocatore, scadenza trenta giugno 2019. Da fare quindi, prolungamento e adeguamento economico, nel corso di questa stagione per evitare che, la società, si trovi un'altra volta in una situazione con le spalle al muro. Le parti, in effetti, si sono dette che presto sarebbe stato utile incontrarsi per cominciare a gettare le basi di un nuovo accordo che consentisse, a tutti, di stare più tranquilli grazie a un futuro programmato e messo nero su bianco. È un primo passo di una trattativa che comunque si preannuncia piuttosto complessa [...]